Finalmente

21 febbraio 2017

L’odontoiatra

di cavare disse

il dente rotto.

Al responso le parole solite

hanno corso,

il prima e il dopo,

come un sacco vuoto

gonfiato e trascinato dal vento

furioso, come una serpe

che striscia e sbuca

tra il verde:

qualcosa succederà

estirpato alla radice

finalmente scomparirà.


Verità

21 febbraio 2017

E’ un sentito dire.

Lo sappiamo solamente

io e te

e siamo già in troppi.

Errare vagare

abdicare.

Davvero carina

quest’idea.

Vale un soldo bucato,

come si diceva un tempo.