Alternanza scuola lavoro

12 marzo 2017

L’azienda è un prototipo di luogo in cui l’impiegato si  busca il mensile standard come da contratto, stretta di mano, benvenuto nel mondo del lavoro. E qui mi alzo, e alzo il tono di voce, impossibile a non raccontare che la storia umana abbia un suo perché e studiarla è oltremodo necessario, un dovere che la vita impone a ogni sbarbatello, se di provincia non è un’attenuante, di modo che si abbia un sapere distinto su ciò che possa solo significare, ovvero che senso abbia trovare lavoro quando il lavoro lo offre generosamente la gente, l’amico, lo Stato, il caso, a fornirtelo su un piatto d’argento, come la testa di Pompeo a Cesare. Leggi il seguito di questo post »


albero

12 marzo 2017

IMG_0131“Al ritorno la vista degli uomini e della vita, per quanto fioca nella cittadina deserta, mi riconfortò nuovamente: così la vista d’un albero, nudo nell’inverno, contro alcune luci del tramonto. Sempre gli alberi mi commuovono, risvegliando le immagini del passato con grande potenza: hanno forza di suscitare idee e ricordi e stati d’animo per me quasi vicina a quella della musica. Da bambini li veneravo, li guardavo con amore; sempre fui loro amico.”

(Carlo Emilio Gadda, Giornale di guerra e di prigionia)


automobile

12 marzo 2017

IMG_0130

“Comparve lenta e silenziosa una grande automobile scoperta, di un pallido verde, e si fermò, senza un sussulto, docile. Una metà rimase in ombra sotto gli alberi. La guardammo interdetti. – Ha i fari spenti, disse Oreste. Pensai che ci fosse dentro una coppia e avrei voluto esser lontano, sul valico, non aver incontrato nessuno. Perché non scattavano su quella loro meraviglia verso Torino, e non ci lasciavano soli, nella nostra campagna?”

(Cesare Pavese, Il diavolo sulle colline)