Pessimismo siciliano

3 settembre 2017

È un poeta un po’ maltrattato dalla critica che mette in discussione l’originalità dei suoi componimenti, e dalla scuola: l’amore pederotico e certo razzismo non piace. Ma è un poeta crudo, asciutto. Politicamente scorretto. Chiaro, nei pensieri. È poesia d’esortazione, la sua. Vorrebbe offrire insegnamenti, il genere è gnomico.
“Sazietà invero partorisce tracotanza, quando ricchezza si accompagna a un plebeo e a chi mente salda non ha”.
poi …
“chi ha un male e chi ne ha un altro ma è fin troppo chiaro che nessuno è felice fra tutti gli uomini che il sole contempla”. Leggi il seguito di questo post »