Linea intera, linea spezzata, De Angelis

Continua la scrittura intorno la morte, che vuol dire anche fare memoria, ricordare i momenti di vita, la linea intera, prima che questa venga spezzata. Sembra che sia ancor più del volume poetico del 2015, una raccolta di incontri e rivelazioni. Aleggia una modalità dantesca. L’ambiente non è il mondo ultraterreno, ma i luoghi della città rivissuti attraverso la memoria o la presenza, e in questi il poeta incontra amici, amori oppure se stesso, colti in un momento significativo e paradigmatico. Nella sezione Aurora con rasoio è come inoltrarsi nella selva dei suicidi. La forma poetica sceglie un andamento orizzontale, prediligendo lo spazio metrico anziché quello delle strofe o del verso tradizionale.

Riportiamo un componimento dal titolo Scrutinio finale

Sei giunto alla fine dell’ultimo trimestre

e la mano solleva la polvere dal vetro

e tu guardi i voti che scintillano uno per uno

e si staccano dal foglio

e allora guardi bene, guardi esattamente

le teste inquiete nell’ombra scarlatta e tu guardi

senza una parola i voti sul cartellone e senti

che la bocca non attende più nessuna voce

e il tempo diventa una spina e può trafiggerti;

senza nome si aggregano gli spettri nel corridoio

del liceo e tutto è silenzioso nei corridoi,

tutto è silenzioso per sempre.

©francescogianino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.