Il mestiere del professore (25)

(sulla retorica)

Che si entra in classe e non sai precisamente da che punto ripartire, poi cerchi sul tuo quaderno a copertina celeste, ritrovi un appunto, la parola spiegata, due versi sezionati in metrica e ricordi la terra d’approdo. Sai che allontanarsi dalla riva, oggi, sarà pericoloso per i fortunali. Rimarrete in spiaggia a sondare l’orizzonte, se arriva tempesta oppure le nuvole sospese siano benigne.

Dimentica la retorica. Qui si parla del professore com’è e non come lo immagina il mondo. E scriviamo cose utili e non decorative. Del professore ideale ne abbiamo le tasche piene, questo romanticismo povero e malandato, la polvere sulla giacca, le parole illuminanti.

E la prima cosa è che non c’è un professore ma mille professori tutti diversi, e che questi mille professori sono accomunati dall’uso degli imperativi e del futuro indicativo. I mille professori, diversi quante sono le materie, immagine retorica della paura dello studente. Il timore del giudizio si moltiplica per ventidue ventotto per classe.

Della retorica i professori sono maestri (“dovete studiare”, “potrebbe fare di più”), e del professore reale c’è solo il corpo in cattedra davanti altri corpi, e le parole viaggiano per terre uranie, impermeabili all’evidenza. Sempre un rimandare all’altro la disgrazia di umano artificiale. “E io l’ho spiegato” risponde il corpo del docente messo di fronte all’insuccesso retorico.

Ma poi c’è anche il professore anti retorico, quello che la burocrazia chiama ‘inclusivo’ e i colleghi invece ‘eccentrico’. Il professore reale che spariglia le barriere dei doveri immaginosi e atterra il discorso al livello dello stomaco e dei capelli. E da lì stira le parole e le accompagna nell’azzurro delle possibilità.

Copyright FG

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.