Spaesamento (1)

dicembre 22, 2017

I  migliori compagni della nostra età sono gli elettrodomestici. Necessari, inseparabili, invasivi, condizionanti, creano dipendenze, e per questo ci fanno felici. Mi astengo dal formulare un elenco dei nostri  parenti di ultima generazione.
È un ideale contemporaneo: fare della vita un peso leggero.

Andavo per sentieri soliti di montagna, ho osservato un’antenna altissima, ripetitore di frequenze elettromagnetiche. La strada asfaltata era smottata dalla innumerevole pioggia novembrina che dopo aver intriso d’umore il terreno, scivolerà in torrente e porterà con sé terriccio e fango a forza, fin sopra al paese; e la montagna, dicono, si muove. Ormai la montagna cammina come un vecchio cieco.
L’antenna altissima, e piloni di cavi elettrici a distanze misurate. In cielo un rombo aereo dipinge l’azzurro di vertigine, come fossimo sempre più giù, dentro un pozzo colorato di blu. Non conosco i nomi degli alberi.

Leggi il seguito di questo post »


L’ora buca

marzo 16, 2017

Una delle cose più belle della scuola, una delle cose più belle nel fare il professore, è avere un’ora buca, per poter fare tutto ciò che si vuole. Per un’ora sola. E se la scuola è ubicata nel centro della città, si possono fare delle cose, forse le solite cose; quando invece la scuola è  in campagna, se ne fanno delle altre particolarmente belle, e inaspettate.
Come per esempio scoprire che nella zona di Castiglione di Sicilia, ai piedi di questo paese un po’ scrostato dal tempo e dall’incuria, e dal freddo, come anche nei dintorni di Malvagna, Leggi il seguito di questo post »